L'architettura

La villa sorge su un terreno in declivio, in posizione dominante, dalla quale si può godere di una vista spettacolare sulla pianura circostante, nelle giornate limpide si vedono i Colli Euganei e in lontananza Venezia. L’ampio parco che avvolge il complesso è terrazzato su più livelli. La villa gode di una posizione strategica, avvolta dalla tranquillità e dal verde dei suoi giardini e da alberi centenari ma a pochi passi dal centro storico di Asolo a cui si accede dalla Via San Martino. Il prestigio e l’unicità della villa Il Galero è dato dall’armonia delle proporzioni architettoniche e dalla raffinatezza dei decori sulle pareti a stucco e marmorini veneziani del 1700 ben preservati che conferiscono alla villa un aspetto elegante e luminoso.

Villa Il Galero è composta da quattro corpi principali: al centro, la villa, ai lati due barchesse porticate che erano le antiche scuderie, stalle e granai oggi trasformate in abitazioni e una cappella.
Il corpo centrale della villa è suddiviso su tre piani.

Al piano terra troviamo :

  • la cucina
  • la sala da pranzo, decorata da raffinati stucchi e da marmorini nei toni verde pastello, giallo ocra e bianco con qualche accento dorato. La stanza è impreziosita dal soffitto dove si trova un gruppo di putti in rilievo con grappoli d’uva dorati e decori con temi allegorici.
  • un salotto, decorato a marmorino veneziano e stucco nei toni azzurro chiaro, bianco e giallo ocra
  • un salottino, un ambiente raccolto di intimità avvolgente che trasmette serenità, decorato alle pareti nei toni rosa pastello e bianco in stucco e marmorino. Vi è anche un caminetto e un sopraporta con formella decorata in stucco a rilievo con rappresentazioni paesaggistiche
  • La lavanderia
  • L’orangerie adibita a zona relax e fitness

Al Primo piano troviamo :

  • La stanza bianca, cosi nominata dal colore delle pareti, decorata a marmorino e stucchi. Dietro il letto si erge un grande baldacchino in stucco a finto drappo e putti. Come sopra porta e sopra finestra vi sono delle formelle decorate in stucco con scene campestri e di caccia.
  • un salottino molto luminoso, dalle pareti in marmorino e stucco nei toni giallo ocra e bianco e con il soffitto a travi a vista dipinte con motivi geometrici e decorate con pittura a rilievo e stucco.
  • La stanza rosa, così denominata dal colore delle pareti, decorata in marmorino. Come sfondo alla parete del letto vi è un baldacchino in stucco con motivi geometrici. Il soffitto è a travi a vista dipinte.
  • Il salottino che un tempo fu la stanza del Cardinale Rubini, il proprietario della villa. Sul lato di una delle pareti vi è come sfondo un baldacchino con raffigurazioni e temi religiosi ed è presente un caminetto incorniciato da un raffinatissimo lavoro a finto drappo in stucco.

Al secondo piano troviamo

  • Una stanza padronale
  • Una camera doppia
  • Tre camere singole
Adiacente al corpo principale si trova la cappella, il più antico sacello ad Asolo dedicato alla Madonna trasformato poi in elegante oratorio dalla famiglia Rubini.

Annessa alla villa con entrata indipendente, vi è la Beretta, una dependance composta da un ingresso con corridoio che porta a un salottino, una camera da letto doppia e un ampio bagno.
La barchessa est, un tempo adibita a granaio, è oggi la residenza dei proprietari e del personale della villa.




LA VILLA

La villa sorge sulla collina, in una posizione panoramica, sotto la Rocca della nota cittadina medievale di Asolo. Da qui si può godere di una vista spettacolare sulla pianura circostante, dove nelle giornate limpide si possono scorgere i Colli Euganei e in lontananza Venezia.

ASOLO

Asolo è la perla del Veneto. Una visita in questa incantevole cittadina medievale permette di conciliare il gusto per la storia e la cultura con i piaceri della buona tavola e la scoperta di un artigianato rinomato.

© 2017 Il Galero - All Rights Reserved.